Cos’è AdolescenDay?

Scopri cos’è AdolescenDay. Se dopo la lettura hai domande, dubbi o vuoi aderire alla manifestazione con i tuoi amici, la tua classe o la tua scuola, contattaci partendo da questa pagina.

Sono in corso le attività preparatorie della VI Giornata degli Adolescenti.

AdolescenDay è il giorno degli adolescenti: anche quest’anno il 18 maggio saranno i ragazzi a prendere il testimone della sfida adolescenziale per comunicare le loro richieste, i loro problemi, le loro incertezze. Ma anche i loro sogni, la loro allegria, il loro entusiasmo. Agli adulti il compito di guardarli con attenzione e capire: mai sottovalutare i silenzi, guardare sempre dietro il loro sguardo, non dare niente per scontato e credere in loro.

AdolescenDay vuole promuovere la rete dei servizi, pubblici e privati, che possa accogliere ogni loro, anche implicita, istanzasostenendoli e fortificandoli, e prevenire, con ogni possibile risorsa, gli orribili fatti di cronaca che rimbalzano sui media. A chi gli adolescenti parlano dei loro problemi? A chi confidano le ansie? Con chi condividono le paure? Come possono difendersi? Dove possono esprimersi senza paura di deludere o di essere giudicati?

AdolescenDay sa quanto sono capaci i ragazzi di oggi: la sfida è agli adulti, a come sapranno passare loro il testimone e renderli protagonisti, ma non per un giorno soltanto. Sono questi i termini della sfida adolescenziale di oggi: ragazzi consapevoli dei propri diritti e protagonisti della loro crescita.

Gli Adolescenti sono, e devono essere, oggi il target privilegiato cui il mondo adulto deve riferirsi in termini di interventi e iniziative, non considerandoli più “oggetto” da controllare, manipolare o per cui lagnare la propria impotenza educativa, quanto piuttosto “soggetti” capaci di autogestirsi e assecondarne, così, le aspirazioni, rinforzarne le inclinazioni positive, orientandoli a scelte volte al loro star bene.
AdolescenDay:
• considera gli Adolescenti soggetti attivi di diritti e vuole valorizzarne le risorse;
• offre loro la possibilità di acquisire autonomia;
• li porta alla consapevolezza che le proprie “rivendicazioni” non sono le ”pretese dell’età”, ma diritti che devono conoscere, esercitare e sapere difendere.
Noi ragazzi potremo esprimerci nel modo che più riteniamo opportuno e soddisfacente, rappresentando il nostro vero essere adolescenti, sapendo che AdolescenDay è la nostra giornata e e a noi sarà rivolta a tutta l’attenzione. Saranno previsti riconoscimenti e premi per la nostra partecipazione, sarà posta in essere ogni utile procedura perché non cadano nel vuoto le nostre richieste, perché ci vengano date le risposte che cerchiamo. Sarà l’occasione perché il mondo adulto possa concretamente venirci incontro. Come? Non sentenziando su quello che i ragazzi fanno o non fanno, ma guardando il valore che siamo, ascoltando dalla nostra voce diretta, i nostri bisogni e i nostri sogni. Sarà anche una festa, la Nostra festa perché il 18 maggio saremo NOI i protagonisti esclusivi dell’attenzione di tutti.